CATANIA MESSINA, SALVO EMANUELE E IL RUSSO-AZZURRO www.mondocatania.com

SICILIAONPRESS: IL MESTIERE DI SALVATORE FERLITA
marzo 22, 2016
ILFATTOWEB.IT Cosa ci si aspetta dall’ennesimo corso di scrittura creativa? di Sarah Grisiglione
marzo 25, 2016

CATANIA MESSINA, SALVO EMANUELE E IL RUSSO-AZZURRO www.mondocatania.com

2 IMG_0199Articolo del: 22 marzo 2016, a cura di:

Domenica 20 marzo duemilasedici, cinque del pomeriggio, porticciolo di San Giovanni Li Cuti, Catania

Affondo i piedi sulla sabbia nera e scorgo il mio amico Salvo Emanuele, redattore di Siciliatoday.net. È seduto su uno scoglio e sta trascrivendo i versi del mare.

«Sulle rive dell’Alcantara –mi espone serenamente- ci sono due insoliti amanti della pesca. Sono cugini ma uno è rossazzurro e l’altro giallorosso. Ogni volta che Catania e Messina s‘incontrano, decidono di sfidarsi lungo quel fiume che divide due terre. L’ultima volta, quasi dieci anni orsono, era finita in parità: due pesci per parte. Adesso, tra una ‘calata’ e l’altra, rievocano le sfide del passato.

Attacca bottone Tino, il catanese: ‘Tonino, ti ricordi la prima volta? Era il 23 marzo 1947…’.

Il messinese conserva buona memoria: ‘Eravamo in C e terminò 1-1. Quello fu l’ultimo anno dell’A.C. Messina’.

Ma se ti dico Miranda e Danova, tu, Tonino, cosa rispondi?’.

Mannaja! Diciannove gennaio 1964, la prima volta in Serie A… i tempi d’oro del mitico A.C.R…’.

Un nostalgico silenzio interrompe il dialogo, poi, dopo un intenso sospiro, Tino riparte: ‘Bei tempi, davvero; invece, il punto più basso te lo ricordi?’.

È preparato il cugino giallorosso: ‘Eccome se me lo ricordo! Il girone I del CND 1994-‘95, noi ci chiamavamo A.S. Messina…’.

A quel punto, il pescatore marca liotru si gioca l’asso di cuori: ‘Il mio ricordo più bello è sempre lo stesso: 25 aprile 1999…’

Tino sa d’aver fatto centro ma l’altro riprende fiato e ribatte: ‘Uno a zero per voi, in C2… Proprio all’ultimo istante segnò Roberto Manca. Nonostante la sconfitta, quella era una squadra che avrebbe fatto strada fino alla A: l’F.C. Peloro Messina di Aliotta’.

Incalzante si fa ora Tino: ‘A.C., A.C.R., A.S., F.C. Peloro… Certo che di nomi ne avete cambiati parecchi! Adesso come vi chiamate?’.

Quello però tiene botta: ‘Eh si, ne abbiamo cambiati abbastanza. Adesso siamo nuovamente A.C.R.. Voi invece, siete sempre quelli del ’46? ’.

Petto in fuori e voce orgogliosa, Tino diventa fiero: ’Sempre quelli! E a settembre saranno 70 anni filati di storia! ’.

Chissà…’ in modo provocatorio tronca la discussione il pescatore giallorosso».

Medico ortopedico con la stoffa dello scrittore, Alessandro Russo è coautore di “TUTTO IL CATANIA MINUTO PER MINUTO”, la storia, la geografia, la letteratura e financo la religione rossazzurra” Geo Ed. 2011, in vendita alla libreria BONACCORSO, via Etnea 20, Catania e da CAVALLOTTO, corso Sicilia 91 e viale Jonio 32, Catania. Ideatore dell’agenzia SCRITTURIAMO e collaboratore del blog LETTERATITUDINE, di lui si dice che è un rompiballe catastrofico. Maniaco dello stile e dell’editing, ogni giorno visita, scrive, opera, ingessa, corregge.

 

Comme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *