Sicilianità coast to coast

'U tempu di farimi a varva'
U TEMPU DI FARIMI A VARVA di Torquato Tricomi SU SICILIA JOURNAL
dicembre 3, 2015
LA SCRITTURA CREATIVA AL CASTELLO LEUCATIA
febbraio 8, 2016

Sicilianità coast to coast

giovedì 3 dicembre 2015

Sicilianità coast to coast

MUSICA

Parte venerdì 4 dicembre l’edizione “borghi” del Sicily Coast to Coast, il format itinerante ideato da Cono Cinquemani che fa conoscere al pubblico progetti artistici inediti votati alla sicilianità: con lui e il suo gruppo, per questa nuova avventura, anche Mel Vizzi, Giovanni Timpanaro e il Duo da Barba che si unirà alla “carovana” per la data finale di Marzamemi
di Lavinia D’Agostino


«La vera difficoltà di far conoscere un progetto inedito e originale è trovare la committenza. Spesso infatti si investe solo dove esiste già un pubblico, quindi chi ha un progetto inedito deve anche garantire un seguito».

Lorena Cinquemani, Annalise Fazzina, Demetra Barone, Homen, Cono CinquemaniLorena Cinquemani, Annalise Fazzina, Demetra Barone, Homen, Cono Cinquemani

E’ proprio con l’intenzione di far conoscere al pubblico, non uno ma più progetti inediti, che è nato il Sicily Coast to Coast, un format itinerante che dopo l’esperienza positiva di quest’estate che l’ha visto attraversare la costa Sud dell’Isola, è pronto a ripartire venerdì 4 dicembre, con una nuova edizione “borghi”. Il progetto artistico, ideato e capitanato dal musicista Cono Cinquemani, coinvolge un gruppo di artisti dediti alla “sicilianità”. A bordo di un furgoncino – che in questa nuova avventura ha sostituito il camper Anni 70 – lo stesso Cono Cinquemani con Alessandra Lazzini, Lorena Cinquemani, Lidia Piccolo, Gaetano Santagati, Mel Vizzi e Giovanni Timpanaro, inizieranno il loro nuovo tour dal Teatro Chiaramonte di Palma di Montechiaro. Come le carovane di artisti e viandanti di un tempo, gli artisti del Sicily Coast to Coast si spostano di città in città per proporre il loro spettacolo: «Non chiediamo mai un compenso – spiega Cono Cinquemani – ma solo ospitalità. Al massimo ci permettiamo di mettere un cappello per terra, per chi vuole lasciare un’offerta».

Mel VizziMel Vizzi

Sabato 5 dicembre la “carovana” del Sicily Coast to Coast al mattino incontrerà i ragazzi del Liceo Giovan Battista Odierna di Palma di Montechiaro, e poi partirà alla volta di Militello Val di Catania dove, in serata, si esibirà all’Auditorium San Domenico. Il mini tour si concluderàdomenica 6 dicembre a Marzamemi, al Liccamuciula di piazza Regina Margherita, dove al gruppo itinerante si aggiungerà Il Duo da Barbara: Torquato Tricoli e Turi Pappalardo. Sicily Coast to Coast, infatti, non è uno spettacolo ma un format che propone spettacoli sempre diversi, perché diversi sono gli artisti che ne fanno parte. Nella nuova edizione lo spettacolo consterà di tre momenti: “Nino Lunfardo e Favola Cinquemani. Storie di emigrazione” di Cono Cinquemani; la storia di Rosa Balistreri narrata sul roller dal cantastorie di Licata Mel Vizzi e la musica indie-rock del siracusano Giovanni Timpanaro.

Giovanni TimpanaroGiovanni Timpanaro

«Sono tre modi diversi di esprimere la sicilianità – continua Cinquemani- un viaggio artistico che parte dall’esperienza dell’emigrazione e arriva fino ai giorni nostri. Il primo è uno spettacolo di teatro canzone che consta di due monologhi di “siciliani col trattino”, ovvero i siculo-americani e i siculo-argentini, recitati in siculish e lunfardo. I due personaggi racconteranno la propria storia, due storie differenti ma comunque la stessa storia: il dramma e le difficoltà, ma anche le gioie, dell’emigrazione. Questo progetto è nato dieci anni fa quando ho iniziato a studiare il siculish (la sicilianizzazione di termini americani, come Nova Jorca al posto di New York e Brucculinu al posto di Brooklyn) per gioco. Sul Lunfardo (dialetto italo-spagnolo, utilizzato in argentina), invece, era già tutto pronto, perché esiste già una letteratura di riferimento. Quest’estate è stata un’esperienza bellissima, crediamo di aver rivissuto l’emozione che vivevano i vecchi cantastorie quando si spostavano per i piccoli centri dove non c’era ancora fruizione artistica, e quindi da parte del pubblico c’era entusiasmo e grande aspettativa».

Duo da BarbaDuo da Barba

E proprio la risposta del pubblico è al centro del documentario, realizzato da Lorena Cinquemani sull’esperienza estiva del Sicily Coast to Coast, che sarà presentato domani per la prima volta. «Il documentario è il traid d’union tra il progetto estivo e quello invernale, e adesso farà parte integrante del format, per cui anche in questi tre giorni saranno realizzate altre riprese che proporremo in estate».
Si, perché è già pronto il tour estivo che, dal 23 al 29 giugno attraverserà la costa Nord dell’isola: da Messina a Palermo.
«La nostra idea è quella di aprirci sempre a progetti di nuovi artisti, e la prossima estate vorremmo introdurre anche un artista straniero. Intanto siamo già stati contattati dal cantautore Samuel Pietrasanti che sarà con noi per il Sicily Coast to Coast estivo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *