www.mondocatania.com Mattia Rossetti e il Russo-azzurro

ANDREA D’AGOSTINO SU AMEDIT
aprile 2, 2016
Libri, “Merica, Merica. Viaggio verso il nuovo mondo” a Caltanissetta Redazione Sicilia Journal 11/04/16 Cronaca, Cultura
aprile 11, 2016

www.mondocatania.com Mattia Rossetti e il Russo-azzurro

Articolo del: 8 aprile 2016, a cura di:

Enzo & AleStadio ‘Angelo Massimino’, domenica 28 ottobre 2012, ore 12.30: calcio d’inizio di Catania-Juventus. Sul tabellone elettronico scorrono le immagini che promuovono la campagna “Usa la testa, metti il casco e sorridi alla vita”, nata dalla sinergia fra Calcio Catania e Polizia Stradale. Gli spettatori più curiosi si domandano chi sia quel giovane ‘uomo immagine’ inquadrato fra i viali di Torre del Grifo e benedetto da capitan Biagianti. «Mattia Rossetti, mio figlio, ha amato il calcio sin da piccino – svela la signora Antonietta D’Ambrosio – e a tre anni indossava già il primo completino».

Dalla Eclanese alla Surro, poi alla Salernitana con i gol in doppia cifra nei Giovanissimi Nazionali. Non vanno bene purtroppo le cose a Salerno; il fallimento causa la diaspora dei giovani, ma Ernesto Lo Monaco, fratello di don Pietro, dirotta all’ombra dell’Etna quelli più interessanti, fra cui un ragazzino di soli tredici anni che trasloca a centinaia di chilometri da casa. «E’ stata la scelta più dura, – ricorda Antonietta – ovviamente io non ho voluto oppormi a ciò in cui lui credeva tanto».

Messa addosso la casacca a strisce verticali rosse e azzurre degli Allievi Regionali, Mattia è adocchiato da Daniele Zoratto, tecnico della Nazionale Under 17, che lo convoca al Torneo dei Gironi Allievi. Nella stagione successiva c’è un passo avanti; il giovanotto è protagonista negli Allievi Nazionali, centra spesso la porta e viene ancora chiamato in azzurro nell’Under 17. Al debutto in Primavera il ragazzo gonfia all’istante la rete; poi, nella seconda stagione nella maggiore squadra giovanile, è protagonista a suon di gol. Quando mister Maurizio Pellegrino lo battezza in prima squadra, son trascorsi poco più di due anni da quel Catania-Juve; il suo viso pulito torna in campo ma stavolta Mattia ha diciott’anni ed è lì in carne ed ossa alla prima convocazione in B. In quel di Cittadella, gioca e conquista con rabbia il rigore poi trasformato da Calaiò; a Bari, ecco il primo sigillo tra i grandi: un capolavoro di bravura di prima intenzione che scavalca il portiere in uscita. «Indimenticabile; – parola di nuovo alla mamma – una gioia talmente grande che quasi quasi stentavo a crederci». Sopraggiunge quindi l’esordio nella Nazionale Under 20 di mister Evani e il piccolo Rossetti trova di nuovo spazio nella squadra maggiore. Nondimeno, passati ‘i treni del gol’ vergognosamente si cala tutti insieme in Lega Pro; l’elefante rossazzurro non svolazza più nel firmamento del pallone, bensì s’inabissa in bui e puzzolenti cunicoli.

Arrivati a questo punto del Russo-azzurro, non metto la parola fine a quest’articolo piuttosto cedo la penna a un caro amico. Lui è uno che di lavoro fa il promotore finanziario, per passione segue i tornei giovanili e collabora al magazine Sicilia Gol. «Alla fine della scorsa estate, -mi confida Vincenzo La Corte– a causa di qualche problema fisico, Mattia inizia in ritardo la stagione e i gol col Catania non arrivano. Ritornato in panchina, a gennaio ci vuole una squadra che gli permetta di giocar con continuità. È la Lupa Castelli romani, la nostra prossima avversaria al ‘Massimino’. Domenica 10 aprile 2016 vedremo Mattia per la prima volta da avversario: giocherà serenamente e darà il massimo come suo stile. Bravo senza palla e abile nello smarcarsi, è capace di tirare pericolosamente da fuori area. Epperò tra poco sarà luglio e il ragazzo tornerà a Torre del Grifo. Definitivamente, si spera. D’altronde persino la mela già raccolta, rotonda e perfetta esteticamente, ogni giorno matura e diventa ancora più dolce».

 

Medico ortopedico con la stoffa dello scrittore, Alessandro Russo è coautore di “TUTTO IL CATANIA MINUTO PER MINUTO”, la storia, la geografia, la letteratura e financo la religione rossazzurra” Geo Ed. 2011, in vendita alla libreria BONACCORSO, via Etnea 20, Catania e da CAVALLOTTO, corso Sicilia 91 e viale Jonio 32, Catania. Ideatore dell’agenzia SCRITTURIAMO e collaboratore del blog LETTERATITUDINE, di lui si dice che è un rompiballe catastrofico. Maniaco dello stile e dell’editing, ogni giorno visita, scrive, opera, ingessa, corregge.

Commenti

Powered by WordPress. Foto by Zimbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *